Lettera ai Soci del 21 dicembre 2020

Caro collega, 

   è ormai imminente la fine del 2020, un anno molto particolare caratterizzato dal "coronavirus"  che ha provocato modifiche profonde nello stile di vita di ciascuno di noi e che, purtroppo, si è portato via molti amici e parenti. Da circa 10 mesi il tema della "pandemia" è al centro dell'attenzione e ancora adesso i notiziari televisivi e radiofonici si aprono con il bollettino dei nuovi contagiati, dei ricoverati in terapia intensiva e soprattutto dei deceduti con numeri sempre troppo alti per sentirci al sicuro da un possibile contagio.

  Poiché  volenti o nolenti siamo diventati tutti "esperti" sulle cause del contagio e sui mezzi per combatterlo (mascherine, osservanza delle distanze, sanificazione, ecc.) non sarò io ad aggiungere parole inutili che potrebbero soltanto annoiarti e spingerti a cestinare questa lettera prima di finire di leggerla.

  Mi limito soltanto a informarti che anche l'ADPRAI è stata costretta ad adeguarsi alle misure stabilite con numerose leggi e ordinanze: come forse saprai, ci siamo dovuti allontanare dalla nostra sede di Via Monte Santo 52 e, di conseguenza, abbiamo dovuto rinunciare a  poter mantenere dei contatti "di persona" come eravamo abituati a fare. 

  Tuttavia, sia pure con molti problemi organizzativi, abbiamo continuato a mantenere contatti telefonici ed epistolari (soprattutto via mail) con tutti i Soci che si sono rivolti all'Associazione per sottoporre problemi di varia natura (assistenza sanitaria, rapporti con AON e FASDIR, problemi fiscali, ecc.).

  Ritengo pertanto  opportuno, come è abitudine dell'Associazione, concludere l'anno fornendo una sintesi  delle attività piu' importanti svolte dall'ADPRAI nel 2020 e dando indicazioni per gli adempimenti a carico dei Soci per il prossimo anno.     

  1. BILANCIO ADPRAI 2019

   Il progetto di Bilancio relativo all'esercizio 2019 è stato approvato dal Consiglio Direttivo dell'ADPRAI in collegamento telematico a causa delle restrizioni imposte per il contenimento della pandemia in data 13 dicembre 2020 dicembre 2020 ed è stato successivamente approvato, sempre con modalità telematica, dal Collegio Sindacale in data 15 dicembre 2020.

  Come potrete rilevare, il Bilancio 2019, che viene ora sottoposto alla Vostra approvazione, si è chiuso con un saldo positivo di € 648,73 euro (contro i 300,53 euro del 2018).  

  Con l’aggiunta dei 648,73 euro, la riserva economica a fine 2019 ha raggiunto i 25.275,71 euro; riserva certamente adeguata alle normali esigenze dell’Associazione che si aggirano intorno ai 10.500 euro all’anno.

Il numero dei Soci ADPRAI al 31 dicembre 2019 è risultato pari a 504 unità (9 in meno rispetto ai 513 del 2018).  Un ottimo risultato, nonostante la decrescita  in termini assoluti rispetto allo scorso anno, perché purtroppo si va riducendo sempre di più il numero dei dirigenti in pensione; oggi siamo a circa 650  (contro i  720-730 degli ultimi anni) e quindi l’ADPRAI  rappresenta ormai più del  77%  del  bacino  di riferimento.

  Troverete in allegato lo Stato Patrimoniale e il Conto Economico 2019,    la Relazione del Consiglio Direttivo e la Relazione del Collegio dei Revisori unitamente alla Scheda per la Votazione

 

* * *

 

 Ricordo che è possibile votare entro il 31 gennaio 2021, utilizzando uno dei seguenti sistemi:

-  invio per posta della scheda, ma utilizzando una vostra busta indirizzata all'ADPRAI, Casella Postale 6108 - Ufficio Postale ROMA-Prati, Viale Mazzini 101 - 00195 ROMA, da voi stessi compilata ed affrancata, perché non siamo attualmente in condizioni logistiche adatte a replicare quanto fatto negli anni scorsi;

- invio via mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., scannerizzando e allegandovi la "scheda" debitamente compilata e sottoscritta;

-    voto elettronico sul sito  www.adprai.it, dove, per essere ammessi alla votazione,  bisogna cliccare sul tasto "ACCEDI AI SERVIZI SOLO PER I SOCI";  successivamente  basta seguire le semplicissime indicazioni che si presentano sul video. Solo per chi non l'avesse ancora fatto, si prevede una prima fase (chiaramente descritta) per la preventiva registrazione, messa a disposizione di chi possiede un indirizzo per verifica con una mail. Per vostra informazione precisiamo che finora i Soci già iscritti sono 182, con un incremento del 50% sull’anno 2019! Ma non basta!!!

  Al riguardo desidero ricordare che l'essere iscritti permette - oltre alla possibilità di votare online - di fruire delle notizie riservate che non possono essere pubblicate nella parte "pubblica" del sito (ad es. il Tariffario FASDIR).

  Mi rendo conto che per molti Soci è difficile abbandonare l'abitudine di utilizzare la "carta" e la "posta" ma, a parte il fatto che non ci si può opporre al progresso, bisogna tener conto del fatto che le vicende degli ultimi mesi (la pandemia, il "lockdown", la raccomandazione ad uscire di casa il meno possibile, ecc.) hanno ulteriormente favorito l'uso dei mezzi informatici (basti pensare alla diffusione che hanno avuto in poco tempo le "videoconferenze" fatte con Skype, Zoom, e altre piattaforme). Al riguardo richiamo la tua cortese attenzione sul fatto che molte attività che prima venivano fatte con carta e penna ovvero attraverso il telefono, oggi debbono essere praticate attraverso mezzi informatici di ultimissima generazione (si pensi, ad es.,  alla denuncia dei redditi predisposta dall'Agenzia delle Entrate, al "pagopa"per effettuare pagamenti con le Strutture pubbliche , all'app "immuni", all'app "spid" che da novembre è indispensabile per mantenere i rapporti con l'INPS e con la Pubblica Amministrazione, al nuovo sistema di cashback per fruire dello sconto del 10% sugli acquisti fatti con carta o Bancomat, alla Lotteria degli scontrini, ecc.).

  Per tali motivi ti invito a cominciare ad utilizzare il voto per via “informatica”, magari chiedendo ad un nipotino (i giovani sono all'avanguardia in questo campo) di aiutarti ad effettuare le semplici operazioni da seguire. Una volta rotto il "ghiaccio" vedrai che anche tu preferirai ricorrere a questo mezzo che prima o poi diventerà obbligatorio anche per le elezioni "politiche" e "amministrative".  

  Il nostro ufficio di Via Monte Santo 52 non è da noi presidiato e, al momento, non sappiamo quando lo sarà, tuttavia lo è la Reception per eventuali consegne a mano di plichi a noi indirizzati.  

 

  1. QUOTA ASSOCIATIVA ADPRAI 2021

   Si prevede che anche il Bilancio 2020 dell’Associazione si possa chiudere in utile,  provocando  un ulteriore aumento della riserva economica. 

  Come abbiamo precisato nel capitolo precedente, il numero degli  iscritti è ancora elevato (a fine 2019, come detto, si contavano  504 soci contro i 513 del 2018) ma sembra ormai iniziata  una ineluttabile fase calante accentuata nel 2020 dai tragici eventi del COVID 19. È evidente che anche nel 2021 cercheremo di perseverare nell'azione di "recupero" di quei colleghi che finora non hanno ritenuto di aderire all'Associazione.

  Alla luce delle predette considerazioni, soprattutto della consistenza della riserva economica,  il Consiglio Direttivo dell’ADPRAI ha deciso di mantenere invariata in   € 20,00 la quota associativa anche per il 2021.

  Vi informiamo che  è possibile pagare la quota nei seguenti modi: 

- con Bonifico Bancario Unicredit intestato all'Associazione Dirigenti Pensionati RAI Codice IBAN: IT03C 02008 05110 000400975173

- con Bonifico c/c postale intestato all'Associazione Dirigenti Pensionati RAI Codice IBAN: IT81C 07601 03200 0000 39633003

- con Bollettino di c/c postale intestato all'ADPRAI n. 39633003 qui allegato.

 CHI VOLESSE EFFETTUARE IL PAGAMENTO DELLA QUOTA ADPRAI CON IL  C/C POSTALE E' PREGATO DI COMPILARE IL BOLLETTINO IN TUTTE LE SUE PARTI indicando il NOME e il COGNOME del versante, l'IMPORTO  (€  20,00) in cifra e in lettere , la causale (QUOTA  ADPRAI 2021) e  l'INDIRIZZO  del versante in quanto - a causa della pandemia - quest'anno non abbiamo potuto provvedere alla compilazione preventiva dei predetti dati. 

   Ovviamente chi avesse già provveduto ad anticipare la quota 2021 non dovrà effettuare alcun pagamento. Un eventuale doppio pagamento verrà portato a copertura dell'anno 2022.

  Da ultimo raccomando di effettuare tempestivamente il versamento della predetta quota di iscrizione all'ADPRAI perchè purtroppo ogni anno l'Associazione è costretta a sollecitare i Soci che si dimenticano di effettuare il pagamento e che, a distanza di tempo, non sono in grado di confermare l'avvenuta iscrizione né di poter esibire la relativa ricevuta.        

 

  1. CONTRIBUTO FASDIR 2021

   Come avviene ogni anno di questi tempi  numerosi Soci si stanno  rivolgendo a noi per avere chiarimenti in merito al contributo da versare al FASDIR per il 2021.

  Nel dare notizia  che nella seduta del 12 novembre u.s. il Consiglio di Amministrazione del FASDIR ha deciso di confermare per l'anno 2021 il contributo nella stessa misura attualmente prevista ti informo che il Presidente del Fondo ha sottoscritto la Nota Informativa n. 88   del 18 novembre  u.s. in cui, tra l'altro,  è indicata la quota dovuta per i dirigenti in pensione e superstiti.

  Coloro che ancora non hanno ricevuto la predetta Nota troveranno di seguito la misura del contributo da versare al FASDIR per il 2021:

  € 600,00 quota capitaria per i Soci nati dopo il 1923

  € 400,00 quota capitaria per i Soci nati prima del 1923

  € 300,00 per il coniuge

  € 200,00 per ogni figlio convivente e a carico secondo la normativa IRPEF e comunque non oltre il 28° anno di età.

  € 200,00 per genitori e fratelli e figli inabili considerati a carico dalla normativa IRPEF.

  E' stato confermato che  i  Soci in pensione e superstiti dovranno provvedere, entro e non oltre il 31 gennaio 2021, al versamento in favore del FASDIR della quota associativa annuale dovuta attraverso uno dei seguenti mezzi:

-bonifico bancario: IT 08 H 02008 05110 000400853223

-bonifico postale: IT 73 R 07601 03200 000028302008

-conto corrente postale n. 28302008 intestato al FASDIR

 

  1. PEREQUAZIONE AUTOMATICA DELLE PENSIONI 2021 

  Come abbiamo già comunicato con mail ai Soci, per il 2021 non verrà applicata la perequazione automatica delle pensioni che - di regola - decorre dal  1° gennaio. Ciò in quanto il Decreto Catalfo ha stabilito che per il 2021 la perequazione automatica sia pari a "zero".

  Sembra, tuttavia, che il Governo nella "bozza" di Bilancio abbia deciso di limitare fino al 2021 (anzichè fino al 2023)  l'applicazione del vigente sistema di perequazione automatica  che riduce in maniera consistente la  misura dell'adeguamento nei confronti delle pensioni di importo superiore a quattro  volte il minimo  (attualmente pari a € 515,17) e, quindi, alle pensioni superiori a circa  € 2.060 mensili.

  

  1. CONVEGNI

   A causa del COVID 19 quest'anno non è stato possibile fare Convegni anche se l'ADPRAI ne aveva progettati almeno due. Come ricorderai, l’Associazione stava preparando in particolare un  Convegno sui motivi che possono giustificare il mantenimento di un Servizio Pubblico Radiotelevisivo in presenza di importanti innovazioni tecnologiche e in un mercato in cui operano ormai numerosi concorrenti che propongono la fruizione di programmi tv in "streaming". 

 

  1. ALTRE INIZIATIVE  

   Non potendo realizzare Convegni "in presenza", l'Associazione ha ritenuto di avviare una consultazione sulla piattaforma Change.org invitando i Soci a dare la propria adesione a un documento ("Manifesto") in cui  ha avanzato la proposta di approvare un nuovo meccanismo di nomina del Consiglio di Amministrazione della RAI

  All'iniziativa hanno aderito complessivamente circa 1.250 persone, di cui circa 300 sono iscritti all'ADPRAI. Recentemente  il Gruppo dei Promotori si è riunito per valutare come procedere e ha deciso in primo luogo di apportare alcune modifiche al testo del documento al fine di tenere conto dei suggerimenti pervenuti non solo dai firmatari ma anche da parte di coloro che non hanno ritenuto di aderire al "Manifesto".  In allegato a questa lettera troverai il nuovo testo del "Manifesto" che ti invito a leggere e - qualora ti riconoscessi nei contenuti - a sottoscrivere inviando una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  Nei prossimi giorni il Gruppo si propone di contattare esponenti del mondo della cultura, delle Università, dello spettacolo, del giornalismo, dei Sindacati ecc. al fine di dare la massima diffusione al documento in modo da creare un movimento di opinione che permetta di fare approvare dal Parlamento un testo di modifica dell'attuale sistema di nomina degli amministratori della RAI e di rilancio del Servizio Pubblico.   

  Non mancherò di tenerti informato sugli sviluppi dell'iniziativa.  

* * *

  Purtroppo la pandemia non ha consentito di attuare le altre iniziative che erano  allo studio e, in particolare il progetto - concordato con la Direzione TECHE -  di proporre la proiezione di alcuni programmi "storici" realizzati dalla RAI che, per vari motivi (diritti, copyright, ecc.) non possono essere visionati (v. ad es. L'Opera da tre soldi di Bertold Brecht realizzata dalla RAI alcuni anni fa).

  Ha invece riportato un discreto successo l'iniziativa di pubblicare sul sito dell'ADPRAI testimonianze personali e articoli sugli effetti che la pandemia ha provocato nella propria vita: al riguardo ti invito, qualora non l'avessi già fatto,   ad andare a leggere nel sito gli scritti pervenuti da Pino Careri, Gianpiero Gamaleri, Giovanni Pomponi, Gianluca Veronesi. 

 

  1. INDIRIZZI MAIL E NUMERI TELEFONICI DEI SOCI 

  Nello scorso anno siamo riusciti - sia pure con difficoltà - ad ottenere diversi nuovi indirizzi mail che permettono all'Associazione di far giungere tempestivamente a casa di ogni Socio tutte le notizie che possono risultare di un certo interesse in materia di assistenza sanitaria, previdenza, fisco, spettacoli, ecc. 

  Tuttavia ancora oggi l'Associazione è sprovvista di parecchi recapiti (non solo indirizzi mail, ma anche numeri telefonici che, spesso, risultano errati o irraggiungibili).

  Invitiamo ancora una volta coloro che non l’hanno ancora fatto a comunicare alla nostra Segreteria i loro recapiti telefonici (numero di cellulare ed eventuale numero fisso) nonchè i loro indirizzi mail aggiornati  (o quelli di un loro familiare di fiducia al quale poter inviare la corrispondenza dell'Associazione).

  Al riguardo Vi confermo che il numero telefonico dell'ADPRAI è 06-3686-2367 ma che, fino a quando la pandemia non permetterà di riprendere a frequentare gli Uffici aziendali, la sede dell'Associazione è "chiusa" e la Sig.a Eleonora Valerioti lavora in "smart working" dal suo domicilio. Fino ad allora i numeri da contattare sono quelli del sottoscritto (337.725926) e dell'Ing. Salvatore Morello (335.8100729).

* * *

  Concludo questa mia lunga lettera formulando, anche a nome dei componenti del Consiglio Direttivo dell'ADPRAI,  a tutti i Soci e alle loro Famiglie i migliori auguri per il prossimo Natale e per il nuovo 2021.                                                                                                              

                                                                                                      

                                                                                                        IL PRESIDENTE

                                                                                                        (Otello Onorato) 

     

N° 5 Allegati:

Stato Patrimoniale 2019

Conto Economico 2019

Relazione Consiglio Direttivo

Relazione Collegio dei Revisori

Scheda per la votazione

 

 

 

Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa estesa.