L'interrogazione di Brunetta e altre comunicazioni

Roma, 15 aprile 2015

Gentile Collega,

faccio seguito alle precedenti comunicazioni per informarTi che, nell’edizione odierna, tutti i maggiori quotidiani nazionali riportano i contenuti dell’intervento svolto ieri alla Camera dei Deputati dal Ministro del Lavoro Giuliano Poletti in risposta ad una specifica interrogazione parlamentare. Evidenzio che detta interrogazione, effettuata dal gruppo di Forza Italia, è stata da noi sollecitata e concordata.

Il Ministro del Lavoro, a cui come ricorderai abbiamo scritto nei giorni scorsi, ha espressamente dichiarato che il Governo non intende adottare alcun provvedimento di ricalcolo delle pensioni medio-alte.

Tale dichiarazione dà una risposta esaustiva a quanto da noi auspicato nei giorni scorsi. E’ un risultato assolutamente apprezzabile di un’azione che la Federazione ha gestito in prima persona con azioni formali e mediatiche.

Sottolineo, altresì, che nella interrogazione parlamentare di cui sopra i presentatori hanno anche messo in evidenza, recependole, tutte le osservazioni da noi formulate in tema di affidabilità delle simulazioni presentate dall’INPS con riferimento alla gestione ex INPDAI.

Concludo questa mia breve nota informandoTi che, con una decisione di particolare rilevanza e che legittima la nostra azione, l’altro ieri il Ministero del Lavoro ha invitato l’INPS a fornire alla Federazione e allo stesso Ministero, il “database” su cui sono state operate le simulazioni che noi contestiamo e questo per consentirci di effettuare le necessarie ed opportune verifiche tecnico-attuariali.

Allego il testo della interrogazione parlamentare con relativa risposta del Ministro.

Sperando vorrai apprezzare la concretezza ed efficacia dell’azione Federmanager, Ti ringrazio per l’attenzione e Ti invio i miei più cordiali saluti.

Ovviamente spero, qualora non associato, di averTi al più presto con noi.

Giorgio Ambrogioni

Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa estesa.